IL SANGUE

Qualche notizia a proposito del sangue

Il sangue è un tessuto liquido vischioso, opaco, costituito per il 45% di cellule (globuli) e per il 55% di plasma. Il volume di sangue corrisponde a circa 1/12 del peso corporeo. Esercita numerose funzioni:

  • respiratoria (scambio ossigeno/anidride carbonica)
  • nutritizia (porta a tutte le cellule le sostanze nutrienti)
  • escretrice (raccoglie i rifiuti che convoglia agli organi destinati a distruggerli)
  • termoregolatrice (distribuisce il calore)
  • regola l’equilibrio idrico (per mezzo del plasma)
  • difesa (trasporta i globuli bianchi con le piastrine e le altre sostanze che favoriscono i processi di coagulazione).

Il sangue e i suoi componenti

Il sangue e i suoi componenti

Globuli rossiGLOBULI ROSSI (eritrociti o emazie) che hanno la funzione di trasportare l’ossigeno ai tessuti eliminando l’anidride carbonica. Presiedono alla regolazione acido-base del sangue. Sono costituiti per 65% di acqua e per il 35% di sostanze solide (95% di emoglobina e 5% di lipidi, enzimi). Il numero dei globuli rossi, di media, va da 4,2 a 6 milioni per millimetro cubo. Un ammalato avrà bisogno di globuli rossi quando è in atto un’anemia (acuta o cronica) una anemia mediterranea, un’emorragia, mancanza di ferro.

PiatrinePIASTRINE sono i più piccoli elementi del sangue. In un millimetro cubo si trovano circa 300.000 piastrine. La loro durata media è brevissima: 3-5 giorni. La loro funzione è importante nella coagulazione del sangue. Un ammalato avrà bisogno di piastrine nelle così dette malattie emorragiche caratterizzate dalla fuoriuscita di sangue dai vasi a livello della pelle, delle gengive, dell’apparato digerente.

Globuli bianchiGLOBULI BIANCHI (o leucociti) che hanno una funzione di difesa dell’organismo. Alcuni servono a distruggere le sostanze estranee penetrate nell’organismo; altri servono alla formazione di anticorpi. Sono divisi in Granulociti, Linfociti e Monociti. I valori normali vanno da 4.000 a 10.000 per millimetro cubo. Un ammalato avrà bisogno di globuli bianchi quando insorgono forme di leucemia del midollo, tumori, intossicazioni da farmaci.

PlasmaPLASMA rappresenta la parte liquida del sangue. E’ un liquido giallo oro composto da svariate e complesse sostanze. Si può dire che i più importanti elementi e complessi chimici vi sono presenti: minerali (calcio, sodio, potassio, ferro, rame, fosforo, ecc.), sostanze grasse, sostanze zuccherine, ma soprattutto sostanze proteiche. Le funzioni del plasma sono numerose: la sua funzione fondamentale è quella di mantenere costante il volume del sangue circolante, di cedere ai tessuti e alle cellule sostanze prevalentemente di tipo nutritivo. E’ inoltre compito del plasma raccogliere tutte le sostanze di rifiuto derivanti dal metabolismo delle cellule e di eliminarle attraverso i reni e il sudore. Un ammalato avrà bisogno di plasma quando vi sono state grosse variazioni quantitative dovute a ustioni, tumori del fegato, carenza dei fattori della coagulazione etc..

SIERO utilizzato per la ricerca di anticorpi specifici di cui un ammalato ha bisogno e che possono essergli utili, sia a titolo preventivo (es. sieroterapia antitetanica) sia a titolo curativo quando la malattia infettiva si è già manifestata.